Giunti ormai a metà del mese di marzo, ci addentriamo nella fase conclusiva della stagione di pallavolo italiana, in cui i Play Off assegneranno il più importante titolo a livello nazionale: la lotta per lo Scudetto è ufficialmente iniziata. Parallelamente, la sfida per non retrocedere fa tremare gli appassionati delle squadre coinvolte. In mezzo a concentrazione, adrenalina e poca tecnica, per questo turno l’ignoranza che piace noi è scarseggiata e non poco. Speriamo di rifarci martedì prossimo.

L’albergo turco che ha ospitato fino a oggi la Sir Safety Perugia per la trasferta di Champions League, però, ci teneva particolarmente a finire nella nostra rubrica. Forse ad Ankara l’ADSL non arriva, forse il proprietario dell’hotel, stufo di aspettare il caricamento della pagina di Internet Explorer, ha chiuso il computer prima di informarsi bene su chi erano i suoi prossimi ospiti. Fatto sta che non riesco a spiegarmi come sia possibile non riuscire ad aprire il cellulare per documentarsi un po’. Siamo senza parole.

Un nostro fan ci segnala questo tifoso. Sopraffatto dalla stima, dall’affetto e, perché no, dal grande amore per un’eterna campionessa come Eleonora Lo Bianco, questo signore è stato fotografato con in bella vista un tatuaggio dedicato al suo idolo. Non è rarissimo vedere persone che portano sulla propria pelle volti, scritte o ricordi di qualche personaggio famoso da loro amato, ma questa dedica ad una persona così straordinariamente umile ma al contempo immensa giocatrice come la Leo, ci scalda il cuore (lurido e odorante di cipolla ammuffita, ma pur sempre un cuore è). I commenti li lasciamo a voi.

Ma bando ai sentimentalismi e diamo una rapida occhiata ai risultati maturati tra sabato e domenica in Superlega. Nelle retrovie la favorita Latina (la più grande delusione della stagione) non sbaglia e chiude in 3 set a senso unico la prima sfida-salvezza ai danni di Castellana, fanalino di coda della Regular Season. Non stecca neanche Vibo Valentia, che si concede il lusso di regalare il secondo set agli ospiti di Sora: tralasciando quel 12-25 sul tabellino, il 3-1 è maturato senza particolari ansie e i calabresi iniziano i Play Out al meglio.

In gara-1 dei quarti dei Play Off, Trento sconfigge VeronaNelle sfide per l’iride i risultati hanno premiato le squadre di casa (solo sulla carta, come ben sappiamo, le favorite per accedere alle semifinali), ma non si può assolutamente dire che questi quarti di finale siano stati noiosi. Nell’anticipo di sabato, la capolista Perugia (forse mentalmente impegnata nel match di Champions, documentato sopra, oggi vinto) se la vede davvero brutta in gara-1 dei quarti dei Play Off contro Ravenna (ottava). Il primo set vinto dai romagnoli è solo l’inizio: per la rimonta la squadra di Bernardi deve strappare ben due set ai vantaggi per poi vincere di slancio il quarto e chiudere la prima sfida della serie sul 3-1. Gli uomini di Lorenzetti, invece, se la sono passata addirittura peggio: avanti di due set, hanno subìto il ritorno di Verona nel terzo e nel quarto parziale, riuscendo a conquistare il tie break per 15-13: Trento, dunque, vittoriosa per 3-2.

La Lube abbatte Piacenza nella prima sfida dei quarti dei Play OffSul velluto la Lube: il 3-0 ai danni di Piacenza dimostra che Juantorena e soci non vogliono proprio fare sconti a nessuno. Tre parziali acquisiti senza particolari patemi sembrano un’ipoteca alle semifinali per manifesta superiorità. Discorso diverso per Modena. In una partita con molti acciaccati e giocata con scarsa brillantezza, la formazione di capitan Bruno riesce ad avere la meglio su Milano soltanto al tie break. In vantaggio due volte nel computo dei set, i canarini si sono fatti riprendere nel secondo e nel quarto parziale, per poi vincere il decisivo quinto per il 3-2 finale. La strada dei Play Off sarà comunque durissima.

Terminiamo la rubrica di oggi con uno speciale, direttamente dai fan. Cari amici pallavolisti e pallavolosi, avete sentite parlare qualche tempo fa del video dallo spogliatoio dell’Udinese in cui i calciatori friulani si esibivano in un improbabile e imbarazzante balletto sulle note di Scooby Doo Pa Pa? Ebbene, le ragazze del Rizzi Volley (con sede a pochi passi dallo stadio dei bianconeri) hanno voluto dire la loro in materia. Naturalmente, non c’è paragone e nostre magliette non potevano mancare. Grazie ragazze!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.