Inizia il secondo match di giornata. Una sfida che sa di finale, una sfida nella sfida anche per il grande ex di turno Angelo Lorenzetti. La sfida tra la barba di Van de Voorde contro il capello sobrio di Ngapeth. Da segnalare l’infortunio last minute di Holt che è costretto a saltare la gara. Inizio equilibrato, le squadre si studiano e al primo time out Modena avanti 10-7. I canarini dilagano anche grazie agli errori delle squadra trentina. Arriviamo a metà set con Trento che recupera punti e si porta a una sola lunghezza di distanza, 15-14. Sugli spalti sezione Modena parte il coro sulle note di L’Amour Toujors di Gigi Dag e fa ritornare a quella serata alle rotonde di Garlasco. “Troppi ricordi non ce la faccio”Cit. Torniamo a cose serie: recupero sul bordo campo di Colaci, azione poi finalizzata alla grande da Trento con Lanza, ma Modena si mantiene in vantaggio. 18-19. Kevin “Giraffa” Le Roux sbaglia battuta. Momento cruciale e parità sul 22 pari. Nelli entra per dare più peso in campo, e anche po’ più di bruttezza.

whatsapp-image-2017-01-29-at-14-13-02-1

(Foto Lega Volley/Zani)

Battuta sbagliata da Petric, 24 pari e sprecato un match point da parte dei Gialli. Annullato anche quello di Trento guadagnato da Giannelli. Testa a testa. Sul 27-27 palla difficile, da valutare un tocco su palla-fuori: inizialmente il punto è dato a Trento ma il video-check da ragione ai Modenesi. Vittoria per loro 28-26.

Manco il tempo di andare in bagno e questi riniziano a darsele. Trento va sul 6-3 dopo l’errore in battuta di Ngapeth. Ma Trento dà in regalo una comodissima free ball che Piano può schiacciare indisturbato, accompagnato magari da tè e cioccolatini.

Arriviamo al 20-18 Trento con un Solè in grande forma che schiaccia e mura come un dannato.

Il set si decide ai vantaggi dopo ben cinque match-point annullati da Modena. Se lo porta a casa Trento. Evidentemente oggi non sono in programma partite tranquille.

Terzo set. Totò Rossini show che salva prima di piede e poi un’altra bordata di Lanza. Conclude Petric e delirio della sezione Modenese del palazzetto. Oleg Antonov risponde con un mani fuori, ma è Modena a dilagare arrivando a distanziare i trentini di 6 lunghezze. Pausa con il time break sul 21-17 a sfavore di Trento. Differenza di punteggio quasi annullata, ma invano: Modena vince il terzo set. 2-1 per loro.whatsapp-image-2017-01-29-at-14-13-04

(Foto Lega Volley/Zani)

Apre il set Trento, ma primo punto a Modena. Si procede in parità, sul 4-4 in battuta Le Roux. Serie di rimpalli sull’11 pari, azione davvero rocambolesca. Lanza schiaccia da posizione arretratissima ma sulla susseguente ribattuta apparentemente fuori, il video-check dice tocco a muro. Vantaggio Trento 13-12. Dopo la battuta sulla rete di Vettori, segue l’ace di Petric. Rimonta completata e Modena addirittura in vantaggio prima del Time out chiamato da Lorenzetti. Notevole primo tempo di bagher servito da Giannelli per Solè. Finale di set molto teso, 23-23. Suspense sul check del 24 pari, con punto che va a Modena. Ribaltone Trento, Piano annulla l’attacco di Lanza. Ancora set ball. Ancora il check dà ragione a Modena. Il set se lo aggiudica Trento per 30-28.

Altro tie break, altra partita stellare. Si porta inizialmente in vantaggio Trento, Modena compie il sorpasso e 5-4 gialli. Azione da tamburello proprio sotto rete, ma palla fuori per fortuna dei bianchi. Si arriva al 9 pari, nessuna squadra molla. Sul 11-10 il video-check chiamato assegna il punto a Trento. Ancora pari 13-13. Vince alla fine Trento dopo una diagonale fuori di Petric. La finale sarà Lube-Trento.

whatsapp-image-2017-01-29-at-14-13-02

(Tutte le fotodella Lega Volley/Zani)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.