Ci addentriamo nella fase calda di stagione, che, come di consueto, viene inaugurata dalle Final 4 di Coppa Italia! Le semifinali e la finale di questo trofeo avranno sede nella splendida Verona: la casa di Romeo e Giulietta sarà infatti teatro dello spettacolo che assisteremo in campo. Ma come ci arrivano le protagoniste? Andiamo ad analizzarle, una ad una!

Novara, la prima semifinalista della Coppa ItaliaIGOR GORGONZOLA NOVARA. La squadra piemontese è la detentrice del trofeo. Grazie al primo posto conquistato al termine del girone d’andata ha sfidato nei quarti di finale Cuneo, in un derby senza storia. Probabilmente, tra le 4, è quella che sbarca a Verona nelle condizioni psicofisiche più critiche: ha perso la vetta della classifica (fatali le sconfitte al tie break con Scandicci e in tre set contro Conegliano, entrambe in casa) ed è reduce da diverse prestazioni al di sotto delle proprie possibilità. Coach Barbolini dispone comunque di terminali offensivi devastanti, specialmente quella Paola Egonu che è capace di vincere da sola una partita, e di una panchina molto lunga. Le criticità maggiori sono al palleggio, ruolo in cui l’americana Carlini continua a faticare, e nel ruolo di libero: Sansonna, infatti, nell’ultimo match ha subito un infortunio che potrebbe impedirle di scendere in campo all’AGSM Forum. Le biancoblu, in ogni caso, sono le favorite della prima semifinale in questa Coppa Italia.

Busto Arsizio tenterà l'impresa nella Final 4 di Coppa ItaliaUNET E-WORK BUSTO ARSIZIO. La squadra di coach Mencarelli si appresta ad affrontare le finali con il ruolo di mina vagante. Indubbiamente, fra le 4, si tratta della formazione meno competitiva, ma di certo non si può assolutamente dichiarare sconfitta in partenza. Dopo aver asfaltato il Graz ed essere approdate ai quarti di CEV Cup, le farfalle proveranno a stupire anche in Italia. Al momento viaggiano stabilmente al quarto posto in Serie A1: dopo un momento di sbandamento a cavallo del nuovo anno, Busto si è rialzata riuscendo a conquistare il pass per Verona grazie alla doppia vittoria ai danni della Pomì Casalmaggiore. Le speranze della squadra sono in gran parte legate all’opposto Kaja Grobelna: sarà proprio la giocatrice della nazionale belga (con origini polacche) a trascinare le compagne. Una squadra solida che ha dimostrato di avere le armi per poter pungere, specialmente con la giovanissima Britt Herbots; anche se, fino ad oggi, non ha ancora sconfitto nessuna “grande”…

L'Imoco Volley Conegliano, la favorita per la Coppa ItaliaIMOCO VOLLEY CONEGLIANO. Al momento, le favoriti numero 1. Hanno allestito anche quest’anno una squadra formidabile, riuscendo a trattenere le giocatrici migliori e pescando il meglio che offriva il mercato. Coach Santarelli dispone di un roster molto forte che gli permette di avere tante carte da giocarsi per ogni match. Il grave infortunio patito a novembre da Megan Easy e quello occorso a Miyu Nagaoka hanno costretto la società veneta ad intervenire sul mercato: dagli USA è stata chiamata Karsta Lowe, un opposto molto forte che si aggiunge ad un altro fenomeno, Samantha Fabris. Il problema delle pantere è soltanto uno: la coesistenza di tante straniere, limitata dal regolamento; un cruccio che attanagliava già Davide Mazzanti. Nelle finali di Coppa Italia, dopo aver schiantato Monza, si troveranno di fronte Scandicci: un banco di prova importante per l’Imoco che, dopo il trionfo in Supercoppa, vuole assolutamente cucirsi la seconda coccarda nella propria storia sulla maglia.

La Savino Del Bene Scandicci proverà a vincere la Coppa ItaliaSAVINO DEL BENE SCANDICCI. Una squadra promettentissima. In semifinale dopo aver superato Firenze, in una stracittadina pirotecnica, le toscane si ritrovano la ghiotta opportunità di centrate finalmente il bersaglio grosso. Vivono un momento di forma strepitoso che le ha portate a scalare la classifica della Serie A1. Trascinate dalle bombe a mano di Isabelle Haak (giocatrice letteralmente esplosa l’anno scorso, chiacchierata ormai in tutta Europa) e dalla solidità di capitan Bosetti, sembra che siano riuscite a trovare la quadratura del cerchio: la squadra gira alla perfezione. Nel corso di questa stagione hanno affrontato Conegliano già due volte, perdendo il tie break in Champions League e vincendo 3-1 in campionato. Partono sfavorite secondo i bookmakers, ma il verdetto del campo, specialmente in una gara secca, può rivelare una realtà ben diversa…

Sarà quindi una Coppa Italia entusiasmante, in un palazzetto che sarà certamente caldissimo: rimangono in vendita ancora pochissimi tagliandi, non si può proprio perdere questo spettacolo! Uno spettacolo che, per l’occasione, presenterà due novità interessanti: l’introduzione del Terzo Arbitro, incaricato di assistere alle revisioni del video-check, e la possibilità di chiamare un solo time-out ad ogni set da parte degli allenatori. In attesa di queste novità e soprattutto di vedere chi alzerà al cielo il primo trofeo del 2019, vi ricordiamo gli appuntamenti del fine settimana, in un menù ricchissimo che potrà contare anche sulla bellissima finale di Coppa Italia di A2 tra la corazzata LPM Bam Mondovì e la sorpresa Canovi Coperture Sassuolo. Le semifinali e la finalissima di A1 saranno visibili su RaiSport, mentre la finale di A2 sarà disponibile in esclusiva per LVF TV. Ecco a voi il programma:

Sabato 2 febbraio
18:00 Semifinale 1: Igor Gorgonzola Novara – Unet E-Work Busto Arsizio
20:30 Semifinale 2: Imoco Volley Conegliano – Savino Del Bene Scandicci

Domenica 3 febbraio
14:30 Finale A2: LPM Bam Mondovì – Canovi Coperture Sassuolo
18:00 Finale Coppa Italia A1

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.