Imoco Volley Conegliano (56 punti)

C’è poco da dire, hanno dominato la stagione. A parte nei primi match, in cui lasciarono sul campo alcune sconfitte e punti (specialmente in Champions League), la stagione è stata segnata da un continuo crescendo che le ha portate a vincere la Supercoppa e poi a conquistare nettamente la Coppa Italia, oltre al primo posto ultra-consolidato in regular season. Non sono invincibili, ma poco ci manca.17522799_1645210032156662_430857645061355460_n

Pomì Casalmaggiore (46)

Pronti-via, vanno subito vicine al trionfo al Mondiale. Il secondo posto non le demoralizza e, con una continuità impressionante, macinano gioco e risultati trascinate da Lloyd e Fabris. Senza dubbio la seconda forza del campionato, hanno dimostrato di potersela ampiamente giocare con chiunque, anche fuori dai confini italiani. Alla lunga hanno perso il primo posto, ma non sono ridimensionate rispetto ad inizio stagione: l’obbiettivo è il Tricolore.

Igor Volley Novara (44)

Un buon inizio, poi il buio totale. L’incredibile risalita con le 9 vittorie consecuitve (11 se compreso il quarto di Coppa Italia), la sfida lanciata alla Pomì per il secondo posto perso in volata, anche a causa di un secondo momento-no delle igorine verso febbraio, fino alla delusione della sconfitta di ieri. Possono contare su tanta qualità in attacco e hanno fatto vedere che non partono sconfitte contro nessuna squadra. Formazione “rognosa”, difficile da affrontare per chiunque. Possono fare dei grandi play-off e vincere il trofeo che i novaresi aspettano da anni.

Foppapedretti Bergamo (37)

Avvio fulminante, poi la Supercoppa sfuggita di mano, una sorta di “crocevia” della stagione: da lì il lento declino, ingigantito dalla pesante assenza da metà campionato dell’opposto Skowronska. Grazie ai tanti punti accumulati ad inizio campionato, tengono saldamente in mano il quarto posto. Tra le squadre di testa, sembra la meno atrezzata per sognare in grande, ma se abbiamo imparato qualcosa dall’anno scorso è che l’orgoglio della Foppa e di Stefano Lavarini può colmare infinite difficoltà. E noi speriamo che Miriam Sylla sia in giornata-ignoranza.bergamo.jpg

Liu-Jo Nordmeccanica Modena (34) e Savino Del Bene Scandicci (33)

Due stagioni molto simili, caratterizzate da vittorie di spessore alternate a sconfitte inaspettate; le modenesi, però, sono ancora  in corsa (almeno sulla carta) per un posto in Final4 di Champions League. Entrambi i roster possono contare su un potenziale di spessore, avendo a disposizione molte campionesse e le posizioni di classifica non dimostrano il reale valore delle due società. Potrebbero essere le mine vaganti di queste ultime partite, hanno tutte le carte in regola per affermarsi.

Unet Yamamay Busto Arsizio (33)

La grande delusione. Partita con grandissime ambizioni, è subito incappata in brutte sconfitte ma ha saputo riprendersi, disputando una prima parte di campionato travolgente che ha fatto ben sperare i tifosi. La squadra, forse condizionata dagli infortuni e da prestazioni altalenanti di alcune giocatrici, è poi crollata fisicamente e mentalmente, perdendo molte posizioni in campionato ma riuscendo a continuare il suo cammino in Coppa CEV. Parte dagli ottavi di finale: non figura tra le candidate al titolo, ma vietato darla per spacciata, anche a fronte dell’ottima prestazione messa in campo ieri sera.

Sudtirol Bolzano (31), Il Bisonte Firenze (30) e Saugella Team Monza (21)

Positiva la stagione per tre squadre che avevano l’obbiettivo della salvezza; ottenuta questa, non resta che provare a stupire il pubblico della pallavolo in questi play-off. Sono senza ombra di dubbio inferiori come organico ai top team, ma la regular season ci ha fatto vedere che nessun risultato è mai scontato. E poi le fiorentine hanno dimostrato di essere molto toste: con un Presidente così… Non succede, ma se succede!17424791_915230785246169_3110894895152089689_n

Metalleghe Montichiari (20) e Club Italia Crai (11)

Due campionati diversi, ma entrambe retrocesse in A2. Le prime hanno deluso le aspettative nel girone d’andata, salvo poi disputare un grande ritorno di regular season che non è bastato per acciuffare, all’ultima giornata, la salvezza: premiata la costanza delle monegasche. Il Club Italia, dopo la folgorante passata stagione, con un organico rinnovato non del tutto non ha saputo ripetersi. Tante giovani cresciute in questa stagione, ci auguriamo che possano diventare validi elementi per la nostra Nazionale.17504364_1282103728504742_4757281693553479540_o

Ed ora… via ai Play-Off!

Foto di Imoco Volley Conegliano, Foppapedretti Bergamo, Wanny Di Filippo,  Club Italia Crai.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.